Senza categoria

Faremo i cercatori d’oro (elogio della vita trasversale)

Si cresceva:

“Parlando della nostra vita,

non ci capivamo mai e per niente,

ma era bello fumarci sopra intere serate”.

Si diceva:

“Faremo i cercatori d’oro

e ci perderemo in immense vallate,

moriremo dalle risate per la nostra stupidità”.

Si fantasticava:

“Ti offrirò da bere dal mio bicchiere

e farai una smorfia schifata:

preferirai disidratarti al torrido sole”.

Si sapeva:

“Prenderci sul serio ci diverte

e ci rotoliamo sui prati profumati d’erba

appena tagliata, scoprendo che ci rende felici”.

Si soffriva:

“La sera che ti ho detto: sai, penso di amarti,

siamo finiti per le strade fingendoci mendicanti

ed abbiamo elemosinato fino all’alba”.

Si lottava:

“La sera che mi hai detto: sai, stiamo impazzendo,

siamo finiti al fiume a fare il bagno nudi

sotto gli occhi di romantiche coppie sognatrici”.

Si crollava:

“Pensavo che tutto sarebbe rimasto uguale

e, mai, avrei immaginato che saremmo peggiorati”.

Si resisteva:

“Ora, quando ti chiedo se hai fame, mi rispondi

che vuoi costruire una casa di pezza al polo nord,

piantare ulivi sul terrazzo e mangiarne le arance”.

Ci si amava:

“Stiamo prendendo la vita in modo trasversale”.

Si invecchia insieme:

“Grazie, per avermi portato dove nessuno

ha il coraggio di andare ad esplorare cosa c’è”.

Ci si ama:

“Grazie per la tua pazzia.

Grazie per questo Amore non convenzionale”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...